Pages Navigation Menu ciao

Statuto

CONSORZIO INTERUNIVERSITARIO DI RICERCA E DOCUMENTAZIONE PER LA GESTIONE DI SITI WEB DI DIRITTO DELLE PERSONE, DELLA FAMIGLIA, DEI CULTI E DELLE CONFESSIONI RELIGIOSE

COIS

STATUTO – estratto

Art. 1 – Costituzione e Sede del Consorzio
Il “Consorzio Interuniversitario di ricerca e documentazione per la gestione di siti web di diritto delle persone, della famiglia dei culti e delle confessioni religiose” è costituito dall’Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Università degli Studi di Firenze, Università degli Studi di Salerno, Università degli Studi della Calabria, in quanto ospitanti i siti web:
“Federalismo ed interessi religiosi (F.E.I.R.)”,
“Accordi e intesse tra Stati e Confessioni Religiose (A.I.S.C.R.)”,
“Laboratorio Europeo sul matrimonio e le unioni registrate (L.E.M.U.R.)”,
“Contratti accordi negoziati e diritto (CAND)”
Il Consorzio non ha fini di lucro e gli eventuali utili derivanti dalla sua gestione potranno essere utilizzati solo per il perseguimento dei fini previsti dal seguente Statuto.
Il Consorzio ha sede legale ed amministrativa presso l’Università degli Studi di Calabria.

Art. 2 – Finalità del Consorzio
Il Consorzio si propone di :
promuovere e coordinare ricerche, sia fondamentali che applicative, relativamente alla realizzazione di siti web concernenti le materie d’interesse del Consorzio, stimolando così la ricerca concernente le tematiche relative alle attività del le confessioni religiose e ai rapporti con esse;
favorire l’interazione delle Università consorziate con altri Enti di ricerca, nazionali ed internazionali, e con Enti pubblici e privati per la produzione di raccolte legislative e normative, rassegne di giurisprudenza, di commenti alla suddetta documentazione, di materiale bibliografico, fruibili on-line da collocare all’interno dei siti web gestiti dal consorzio;
promuovere e coordinare la partecipazione a progetti di didattica e ricerca nazionali e internazionali che prevedano la raccolta e catalogazione di materiali fruibili on-line mediante l’accesso ai suddetti siti;
elevare qualitativamente l’insegnamento e l’utilizzo degli strumenti giuridici e di ricerca su tutto il territorio concernenti i rapporti instaurati con le confessioni religiose da enti pubblici
A tal fine il consorzio:
coordina le competenze metodologiche nella realizzazione dei suddetti programmi scientifici delle Sezioni del consorzio costituite nelle singole Università afferenti;
intende porsi come interlocutore scientifico dei vari Organi di governo nazionale dell’Unione Europea, delle Regioni al fine di mettere a disposizione una banca dati contenente le norme dei diritti dei singoli Stati onde contribuire alla graduale costruzione di una comune legislazione per i Paesi dell’Unione in materia;
si propone di promuovere e coordinare, nel campo di interesse del Consorzio, attività formative promosse da una o più delle Università consorziate finalizzate a sviluppare le competenze di docenti, ricercatori studiosi e tecnici nell’uso della comunicazione informatica in campo giuridico.

Art. 3 – Università consorziate
Fanno parte del Consorzio:
a)le Università che lo hanno promosso, elencate all’art. 1, presso le cui sedi viene istituita una Sezione del Consorzio che gestisce uno dei siti web consorziati;
b)ogni altra Università italiana o straniera che ne faccia richiesta, previa accettazione da parte del Consiglio Direttivo, purché gestisca una banca data on-line avente per oggetto materie di interesse per il Consorzio.

Art. 4 – Partecipazione al Consorzio e costituzione delle Sezioni
Possono partecipare alle attività del Consorzio i docenti e i collaboratori delle Università consorziate, indicate dal Consiglio Direttivo che, avendo costituito una Sezione del Consorzio, gestiscono una banca data on-line afferente alle materie oggetto di interesse del Consorzio.
Presso ogni Università afferente al Consorzio viene costituita una Sezione alla quale afferiscono gli appartenenti al Consorzio incardinati all’Ateneo e collaboratori anche esterni che siano comunque inseriti in progetti di ricerca delle Università italiane o europee.
Poiché la Sezione è un gruppo di ricerca che ha come fine la gestione del sito web essa può sciogliersi per il venir meno della possibilità di gestione del sito web consorziato
Il Consorzio non assume obbligazioni per conto delle singole Università e dei docenti e ricercatori partecipanti e neppure li rappresenta, agendo sempre ed esclusivamente in nome e conto proprio.

Art. 5 – Attività del Consorzio
Il Consorzio svolge attività di ricerca e di coordinamento di ricerche, sia fondamentali che applicative, finalizzate alla realizzazione di raccolte legislative e normative, rassegne di giurisprudenza , di commenti alla suddetta documentazione, di materiale bibliografico, fruibili on-line da collocare all’interno dei siti web gestiti dal Consorzio, anche ai fini di consentire alle diverse istanze governative e amministrative, agli operatori del diritto, nonché alle confessioni religiose, l’accesso alla normativa vigente o in corso d’approvazione concernente le materie d’interesse del Consorzio, materie sulle quali svolgono attività di ricerca Gruppi appositamente costituiti all’interno di ogni singola Sezione o tra i membri del Consorzio.
A tal fine il Consorzio:
promuove lo sviluppo e la progettualità della collaborazione scientifica tra i Gruppi di ricerca eventualmente costituiti e tra questi e gli Enti di ricerca nazionali, comunitari, internazionali anche in collaborazione con industrie editoriali;
coordina, su richiesta delle Sezioni, le competenze metodologiche dei Gruppi di ricerca nella realizzazione di centri e programmi scientifici;
promuove e cura la formazione di esperti, nel campo di interesse del Consorzio, e coordina, su richiesta, attività formative promosse da una o più delle Università consorziate, anche mediante E-learning;;
il Consorzio può promuovere anche la creazione di Gruppi di ricerca per aree tematiche, costituiti da docenti e ricercatori di più strutture universitarie e/o di enti pubblici e privati.
Al fine di realizzare i propri scopi il Consorzio potrà stipulare convenzioni e accordi con Enti pubblici e privati, Fondazioni e Società nazionali, comunitarie ed internazionali che operano nei settori interessati alle attività del Consorzio.

Art. 6 – Patrimonio
Le Università promotrici elencate all’art. 1 del presente Statuto contribuiscono alla costituzione del consorzio con la somma di 1000 Euro ciascuna, che viene versata entro sessanta (60) giorni dalla sottoscrizione dell’atto costitutivo.
Ogni altra Università che, ai sensi dell’art. 3 comma b) entri a far parte del Consorzio è tenuta, oltre al versamento della quota di cui al comma precedente, a versare un contributo straordinario da stabilirne di volta in volta da parte del Consiglio direttivo, in relazione allo sviluppo delle attività del Consorzio.
Oltre il Bilancio del Consorzio, ogni Sezione dispone di un proprio Bilancio e può ricevere specifici finanziamenti finalizzati alle attività svolte, finanziamenti che restano nella piena ed esclusiva responsabilità della Sezione.

Art. 7 – Finanziamenti
Per il conseguimento dei propri scopi il Consorzio si avvale:
dei contributi erogati dal M.I.U.R., da altre Amministrazioni pubbliche, regionali, provinciali, comunali, dell’Unione Europea e da Enti pubblici e privati italiani e stranieri;
di eventuali fondi erogati dalle Università consorziate;
di finanziamenti o contributi di vari Enti o soggetti con i quali collabora nell’ambito del perseguimento delle finalità consortili;
di proventi derivanti dalla attività svolta sulla base di commesse, contratti e convenzioni con Amministrazioni statali e da Enti e istituzioni pubblici o privati, nonché dalle attività di formazione scientifica, tecnica e professionale svolte dal Consorzio;
da eventuali donazioni, eredità, legati e liberalità.

Numero repertorio 51866
Numero Raccolta 15656
Notaio F. Posteraro – Cosenza

Print Friendly, PDF & Email